Valutare e prevenire i pericoli: il DVR Sicurezza semplificato

Oggigiorno la valutazione dei rischi in azienda o in cantiere assume un valore molto importante, addirittura cruciale per una qualunque azienda che intende migliorare i livelli qualitativi e della produzione dal punto di vista della salute e della sicurezza sul lavoro.

Infatti, se l’obiettivo ultimo è quello di ridurre drasticamente il numero di incidenti sul lavoro, di infortuni (sopratutto quelli gravi e/o mortali), allora non vi è altra strada se non quella di aumentare investimenti ed attenzioni sulla prevenzione. Individuare i pericoli per prevenire futuri incidenti e infortuni, questa in sostanza la ratio dell’intero impianto normativo organizzato all’interno del D.Lgs.81/2008 (T.U. sicurezza). E il DVR Sicurezza Semplificato risponde pienamente a questo importante obiettivo.

Un documento necessario per disegnare l’intero impianto della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, il cui obiettivo ultimo è quello di prevenire i pericoli incombenti per ridurre il numero di incidenti ed infortuni.

Anzitutto va chiarito che il D.Lgs.81/2008 disciplina il documento di valutazione dei rischi (appunto D.V.R.) quale strumento necessario per fare la mappatura dei rischi presenti in azienda e potenziali. E’ un documento obbligatorio per tutte le aziende che abbiano almeno 1 dipendente. E’ un documento che va compilato dal datore di lavoro, che ne è anche responsabile, con l’aiuto del Responsabile del servizio di prevenzione e protezione (RSPP), del Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza (RLS) e del medico aziendale dove previsto.

Secondo quanto dettato dal T.U. Sicurezza sul Lavoro (D.Lgs.81/2008), il datore di lavoro deve provvedere alla valutazione dei rischi legati alla sua azienda, considerando le attrezzature di lavoro utilizzate, le mansioni previste, e il luogo dove si svolge l’attività. Una mappatura dei pericoli che deve tenere conto di tutti i rischi ai quali sono esposti i lavoratori, compresi eventi morbosi, stress da lavoro correlato, e gravidanza, oppure, eventuali rischi legati all’età o al sesso.

Una volta effettuata la valutazione dei rischi, il datore di lavoro deve procedere in via autonoma a compilare il modello DVR seguendo le linee guida del Ministero del Lavoro, indicando al suo interno tutti i dati necessari per regolare l’impianto della sicurezza sul lavoro, quindi procedure da adottare, comportamenti, attrezzature, prescrizioni. Il Dvr sicurezza semplificato detto anche standardizzato è un modello di documento valutazione rischi che segue procedure standardizzate, cioè più semplificate.

Prima dell’entrata in vigore della legge di stabilità, la procedure standardizzata era riservata alle aziende con meno di 10 dipendenti. Adesso però il D.V.R. semplificato standardizzato è stato esteso a tutte le aziende fino a 50 dipendenti. Dal punto di vista formale e sostanziale si tratta di una semplificazione delle procedure e delle incombenze.

Le procedure standardizzate, sono rilasciate con tanto di linee guida dal Ministero del Lavoro e sono molto più facili da seguire e da adottare. Il tutto si traduce in un sensibile risparmio di tempo, di energie e di denaro per il datore di lavoro che potrà contare su una formula semplificata e più amichevole.

Per la compilazione del modello DVR con procedure semplificate le società obbligate possono far riferimento alle Linee Guida Compilazione DVR Ministero del Lavoro, ovvero, istruzioni operative per la compilazione del Modello Documento Valutazioni Rischi. Seguendo queste procedure sarà facile compilare il modello dvr sicurezza semplificato e detto standardizzato.

Al fine di comprendere meglio la normativa in costante aggiornamento consigliamo la lettura di alcune risorse accessibili online che servono utili per capire il modello documento di valutazione dei rischi sicurezza semplificato e standardizzato.

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>